I nostri corsi

Corso CQC merci o persone iniziale ed aggiornamento

Ricordiamo che il corso dura 35 ore, che la frequenza del corso è obbligatoria e che si possono fare al massimo 3 ore di assenza.Il corso, fortemente voluto dall’Unione Europea per diminuire il numero di incidenti stradali, comprende l’aggiornamento su molte nozioni che saranno utili per guidare in maggiore sicurezza. L’insegnante illustrerà i dispositivi del veicolo e la condotta di guida più corretta, avvalendosi se vuole anche di un simulatore di guida, e ricorderà quali sono le norme di comportamento e le responsabilità del conducente. Inoltre informerà i partecipanti sui rischi professionali e metterà in rilievo i pericoli che si corrono quando si guida in cattive condizioni psicofisiche, e le regole da seguire per il carico e lo scarico delle merci e tutto quello che impongono le diverse leggi di settore.

Tutti i corsi di aggiornamento CQC si possono frequentare a partire da 18 mesi antecedenti la data di scadenza di validità. Come mai è stato dato un margine di tempo così lungo? Perché gli autisti che dovranno frequentare i corsi sono tanti, mentre le autoscuole e gli enti di formazione, organizzati per farli, sono in numero limitato. Un autoscuola interpellata ci ha detto: “Cercheremo di organizzare le lezioni soprattutto in orari serali, o la mattina del sabato, e di “spalmarli” su un arco temporale piuttosto lungo, anche di 3 mesi, in modo da interferire il meno possibile sull’attività lavorativa dei partecipanti”.Anche chi frequenta il corso anticipando di molto la scadenza della CQC, se la troverà rinnovata per 5 anni a partire dalla data di scadenza stessa. Dunque, frequentare le lezioni prima o dopo, non fa differenza. La cosa importante, è scegliere con attenzione l’autoscuola dove frequentare il corso.

Per informazioni sul prossimo corso CQC telefonare al numero 011.800.17.39 

Patente AM per ciclomotori di cilindrata inferiore o uguale a 50 cm³

  • Ciclomotori a due ruote(categoria L1e) con velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h, la cui cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna, oppure la cui potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.
  • Veicoli a tre ruote (categoria L2e) aventi una velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h e caratterizzati da un motore, la cui cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm³ se ad accensione comandata, oppure la cui potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna, oppure la cui potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4kW per i motori elettrici.
  • Quadricicli leggeri la cui massa a vuoto è inferiore o pari a 350 kg (categoria L6e), esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, la cui velocità massima per costruzione è inferiore o uguale a 45 km/h e la cui cilindrata del motore è inferiore o pari a 50 cm³ per i motori ad accensione comandata; o la cui potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori, a combustione interna; o la cui potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

Patente nautica

  • Per la navigazione con natante e imbarcazioni nelle acque interne e nelle acque marittime entro sei miglia dalla costa, quando a bordo sia installato un motore con potenza superiore a 30 kW (pari a 40.8 Cv) e, comunque, con cilindrata superiore a 750 cc, se a carburazione a due tempi o a 1000 cc, se a carburazione a 4 tempi fuoribordo, o se a iniezione diretta; o a 1300 cc, se a carburazione a 4 tempi entrobordo o a 2000 cc, se a motore diesel; ciò vuol dire che se la potenza massima rientra nella norma, cioè è uguale o inferiore a 40.8 Cv, ma la cilindrata supera quelle indicate sopra scatta l’obbligo della patente, e viceversa.
  • Per tutte le unità in navigazione oltre le sei miglia dalla costa, indipendentemente dalla motorizzazione.
  • Per la condotta delle moto d’acqua, senza tener conto della potenza del motore;
  • Per esercitare lo sci nautico, indipendentemente dalla potenza del propulsore.

Recupero punti

I titolari di patente A1-A-B-BE possono effettuare il corso per il recupero massimo di 6 punti, mentre i titolari di patente C-CE-D-DE o CAP possono effettuare il corso per il recupero massimo di 9 punti.Il corso per il recupero massimo di 6 punti deve svolgersi entro un tempo massimo di 15 giorni, le lezioni non possono avere una durata superiore alle 2 ore giornaliere e sono consentite al massimo 4 ore di assenza che però devono essere obbligatoriamente recuperate. Si precisa che un numero di ore di assenza superiore a 4 comporta la ripetizione del corso (il partecipante, come da decreto, viene considerato assente dopo 15 minuti dall\’inizio della lezione).Il corso per il recupero massimo di 9 punti deve svolgersi entro un tempo massimo di 4 settimane, le lezioni non possono avere una durata superiori alle 2 ore giornaliere e sono consentite al massimo 6 ore di assenza che devono essere recuperate secondo le modalità sopra esposte.Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza che certifica il recupero dei punti.Il reintegro dei punti decorrerà dalla data di rilascio dell\’attestazione di frequenza del corso.Qualora il Centro Elaborazione Dati dei Dipartimento Terrestri ricevesse, in data anteriore a quella dell\’attestato di frequenza del corso, la comunicazione di perdita totale del punteggio residuo, il conducente non potrà godere dei benefici del corso stesso e, quindi, dovrà sottoporsi ad esame di revisione.E’ possibile conoscere in tempo reale il numero di punti della propria patente chiamando da telefono fisso il numero 848 782 782 e digitando la propria data di nascita ed il proprio numero di patente.

Per informazioni sul corso recupero punti telefonare al numero 011.898.44.98

Patentino CFP (ADR)  Base-Cisterna-Radioattivi-Esplosivi

Il patentino CFP si rinnova ogni cinque anni dalla data di rilascio; per evitare che il patentino scade, è possibile effettuare il corso di rinnovo ed il successivo esame, entro un anno prrima della scadenza senza comunque perdere giorni di validità perchè la nuova scadenza parte dalla data della scadenza del precedente patentino. I patentini CFP (ADR) si suddividono in quattro specializzazioni:

  • Tipo Base: Abilita a condurre autocarri che trasportano merci pericolose ADR in modalità colli ed alla rinfusa escluso veicoli allestiti con cisterna fissa di capacità superiore a litri 100 e/o containesr cisterna di capacità superiore a litri 3000, classe 1 esplosivi, classe 7 radioattivi;
  • Specializzazione Cisterna:Può essere conseguito solo se in possesso del tipo Base; abilita a condurre i veicoli allestiti con carrozzieria cisterna superiore a litri 1000 e/o containers cisterna con capacità superiore a litri 3000 e modalità di trasporto in colli ed alla rinfusa, escluso classe 1 esplosivi, classe 7 radioattivi;
  • Specializzazione Esplosivi: Può essere conseguito solo se in possesso del tipo Base; abilita a condurre veicoli che trasportano merci pericolose in colli e alla rinfusa, compreso classe 1 esplosivi, escluso trasporto in cisterna e classe 7 radioattivi;
  • Specializzazione radioattivi: Può essere conseguito solo se in possesso del tipo Base; abilita a condurre veicoli che trasportano merci pericolose in colli e alla rinfusa, compreso classe 7 radioattivi, esclusi trasporto in cisterna e classe 1 esplosivi.

Per informazioni sul prossimo corso ADR telefonare al numero 011.910.90.19

Corsi conseguimento per tutte le categorie di patenti

Contattaci per scoprire tutti i corsi di Autoscuole Garzotto